GIULIA GUARNACCIA: IL RESPIRO DELLA POESIA

26 August 2018

di Giulia Guarnaccia

 

“Amore”

Respiro aria umida di pioggia col vento che piega spighe dorate su cumuli di terra nera..

Nei miei occhi persi nell'azzurro mare sguardo di donna é assente..
Accarezza di me ogni istante..
Pur se in me non v'è primavera...

Inquieta su debolezze mai svelate ad anima viva..
Immobile..donna si ritrova a tremare...

Notte insonne..
Cuore mio non dorme..
Intento lui a carpir dal tempo ogni indelebile lontano momento..
Ogni forte o flebile sentimento....

Sul mio viso..
L'ombra del più straziante delirante rimpianto...

Su davanzali bianchi e antichi riposa il mio ieri..
Ricordo com'ero....
Ricordo com'eri.....

Inutile il mio dolore..nessuno ritorna...

Si nasce si vive e si sa che a volte la vita "puttana" é proprio tremenda...

Poi..poi.. di noi tutto muore..
Muore con noi ogni gioia.. Ogni singolo dolore...

No..
No..forse no...
Di tutto e tutti qualcosa indelebile resta...
Ma infondo ad una lacrima..
Quanta.. quanta amarezza...

Occhi socchiusi..
Cuore in tumulto non sa cosa sia ma sa che per lui batte e batte e batte..
Vivendo di briciole di pura poesia..
Contando ogni secondo..i minuti..le ore...

Ecco..
Adesso hai capito..
Di noi tutto passa..tutto inesorabilmente muore...
Ma ciò che resta non lo si potrà mai cancellare...
Ha un solo nome.. il tuo nome...
E tu lo sai...
Si chiama..
"Amore...."

Giulia Guarnaccia
Gli scritti di Giuly
Diritti riservati

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA copyright www.ilgiornaledelricordo.it

News » L'ECO DEL MIO SENTIRE di Giulia Guarnaccia - Sede: Nazionale | Sunday 26 August 2018